PLATINO: COME INVESTIRE IN PLATINO? [GUIDA]

In contrasto con argento i oro, il platino non ha usi storici risalenti alla lontana antichità. Non fu scoperto fino al XVII secolo e inizialmente non godette di una buona reputazione. Il suo nome deriva dal diminutivo della parola spagnola “plata” (argento), che significa “platina” (argenteria). Il nome sprezzante del diminutivo di questo metallo prezioso era associato a una iniziale mancanza di valore d’uso.

L’uso del platino

Con il tempo il platino è stato utilizzato per realizzare crogioli e ciotole per laboratori chimici, e apparecchiature per l’industria chimica, grazie al suo alto punto di fusione e all’eccezionale resistenza agli agenti chimici. Attualmente è utilizzato in molti settori.

Industria automobilistica

Quasi la metà del platino estratto ogni anno è utilizzato dall’industria automobilistica (2014% nel 45). Pertanto, i prezzi del platino sono strettamente correlati al boom dell’industria automobilistica.

gioielli

Oltre il platino prodotto viene utilizzato nell’industria della gioielleria nella produzione di gioielli. Nel 2014 erano 74.7 tonnellate di platino, ovvero il 34% dell’estrazione annuale di questo metallo.

Industria chimica

I composti del platino sono usati come catalizzatori in molte reazioni chimiche industriali e nella produzione di apparecchiature di laboratorio.

Oltre a queste industrie, piccole quantità di platino vengono utilizzate anche nella produzione di elettronica e medicina.

Estrazione e depositi di platino nel mondo

Il platino è un metallo estremamente raro. È molto meno comune dell’oro e dell’argento. Ogni anno nel mondo vengono estratte circa 1700 tonnellate di oro e solo 200 tonnellate di platino. Le principali forme di occorrenza sono la forma pura, sotto forma di pepite che pesano fino a 10 kg, e nei minerali di nichel e rame.

I primi depositi di platino furono scoperti in Colombia nel XVII secolo. La seconda fonte scoperta di platino sono stati gli Urali russi, che hanno reso la Russia il più grande produttore di platino per tutto il XIX secolo.

Quasi la metà del platino estratto nel mondo viene acquistato dai paesi europei. Il Giappone e gli Stati Uniti sono i prossimi maggiori importatori di platino. Ogni anno acquistano circa il 10-15% di questo prezioso metallo. La Cina è responsabile del 5% delle importazioni mondiali.

Cosa influenza il prezzo del platino?

A causa del fatto che il Sud Africa è responsabile di quasi l’80% della produzione mondiale di platino, la situazione economica e politica in questo paese ha un grande impatto sulle fluttuazioni del prezzo di questa materia prima. Di grande importanza sono anche la situazione economica dell’industria automobilistica e la domanda di questo metallo come metallo da investimento.

La situazione in Sud Africa

Come in tutti i mercati emergenti, la situazione economica e politica del Sud Africa è imprevedibile e volatile. Gli scioperi dei lavoratori o le frizioni politiche possono disturbare la continuità del funzionamento delle miniere di platino e quindi influenzare i prezzi di questo metallo. Altri aspetti politici, come nuove tasse, regolamentazione del commercio e dell’uso della terra, o la nazionalizzazione o la privatizzazione dei luoghi di lavoro, possono influenzare il prezzo del platino.

Il boom dell’industria automobilistica

Attualmente, più del 40% della produzione mondiale di platino viene utilizzata nell’industria automobilistica per creare catalizzatori. La buona situazione economica in questo settore, le buone condizioni generali dell’economia e l’elevata domanda di automobili hanno un effetto positivo sui prezzi del platino. A sua volta, lo sviluppo dell’industria dell’auto elettrica e la sostituzione del platino nella costruzione di catalizzatori con palladio potrebbero avere un impatto negativo sui prezzi di questo metallo.

Domanda di metalli di localizzazione

Attualmente, il platino non è un metallo di fondazione molto popolare. Gli investitori preferiscono decisamente l’oro e l’argento. Tuttavia, a causa dei prezzi record di oro e argento, è possibile che gli investitori inizieranno a cercare alternative e si interesseranno anche a questo metallo prezioso.

Come investire in platino

Posizionamento platino

La popolarità dei metalli di posizionamento è aumentata in modo significativo di recente. Ciò ha spinto i prezzi dell’oro e dell’argento ai massimi storici. Anche i metalli preziosi meno popolari come il platino stanno guadagnando terreno in questa tendenza. Può essere acquistato sotto forma di monete e lingotti presso le zecche e presso i rivenditori di metalli preziosi su Internet e nei punti fissi.

Il platino di posizionamento, come tutti i metalli preziosi fisici, richiede un luogo sicuro in cui essere conservato. In questo modo, anche il capitale investito può essere difficile da smaltire rapidamente e trovare un acquirente. Il vantaggio è il pieno controllo del bene posseduto, avendo dei risparmi fuori dal sistema bancario e avendo dei risparmi in attività resistenti all’impatto negativo dell’inflazione.

CFD platino

Un altro modo per investire in platino sono CFD disponibile da tutti i più grandi broker forex. I CFD sono a leva: con i broker dell’Unione Europea, la leva massima per il platino è 1:10. Di seguito è riportato un elenco di offerte di broker selezionati che offrono le migliori condizioni per il trading su platino (CFD).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *