Analisi Tecnica

Che cos’è l’analisi tecnica? Perché dovrebbe interessarti?

L’analisi tecnica è un’insieme di strumenti che puoi utilizzare per individuare, trend, volatilità, momento e punti di prezzo futuri di ogni tipo di asset venga scambiato in un mercato.

Si tratta di una tipologia di analisi che parte sempre e comunque dal grafico e dall’analisi dei dati che questo contiene.

È per questo motivo che viene chiamata analisi tecnica. È nata infatti seguendo una filosofia molto precisa: non importano le notizie macro e microeconomiche, perché il grafico conterrebbe già tutte le più importanti informazioni per l’analisi e per le scelte che riguardano il trading online.

Si contrappone da sempre con quella che invece viene chiamata analisi fondamentale e che muove non dal grafico, ma dall’analisi di diversi tipi di fattori che sono esterni alle negoziazioni, che cambiano a seconda della tipologia di asset che stiamo valutando.

L’analisi tecnica è molto interessante perché, muovendo appunto sempre dal grafico, possiamo applicarla grazie all’aiuto di software avanzati, che oggi vengono offerti praticamente da tutti i principali broker a livello mondiale, compresi quelli che siamo soliti consigliare all’interno delle nostre guide.

L’analisi tecnica inoltre, come avremo modo di vedere più avanti nel corso della nostra guida, è una tipologia di analisi particolarmente interessante per chi opera sul breve e brevissimo periodo.

Quali sono le differenze tra analisi tecnica e analisi fondamentale?

Se vogliamo siamo davanti a due approcci al mercato e all’analisi dello stesso che sono totalmente complementari. L’analisi tecnica parte dal grafico e applicando formule matematiche e intuizioni finisce per offrire previsioni di breve periodo sull’andamento del prezzo di un determinato bene o titolo.

Di contro l’analisi fondamentale è basata invece sull’analisi di altri tipi di informazioni:

  1. Grandi notizie macroeconomiche: che riguardano il tasso di interesse applicato dalle banche centrali, la produzione industriale, la fiducia dei consumatori, etc;
  2. Notizie microeconomiche: che riguardano invece quelli che sono i dati che arrivano dal retail e dallo stato di salute di determinati settori.

Incrociando un’enorme mole di dati, l’analisi fondamentale si propone di fornire indicazioni sul movimento dei prezzi di medio e lungo periodo.

Nulla ci vieta di applicare entrambe le tipologie di analisi ai nostri investimenti. Con l’analisi tecnica sfrutteremo tutti gli indicatori e i segnali trading, molto importanti sul breve e sul brevissimo periodo – mentre con l’analisi fondamentale ( clicca quì per la guida ) andrai ad investire sul lungo periodo, grazie a indicazioni di investimento che prendono in considerazione uno spazio decisamente più ampio.

L’analisi tecnica dei mercati finanziari

Possiamo applicare l’analisi tecnica su praticamente qualunque tipo di mercato finanziario e su qualunque tipo di asset. Uno dei vantaggi più importanti di questo sistema è che è appunto sempre valido, ovvero utilizza intuizioni e formule matematiche che sono sempre valide, perché generali.

Una volta imparati i fondamentali dell’analisi tecnica, potrai cominciare ad investire su breve e medio periodo con:

Forex

Il Forex rappresenta il mercato più importante per volumi spostati. Parliamo del mercato valutario, dove vengono scambiate divise nazionali contro le altre.

Al Forex abbiamo già dedicato un numero enorme di guide sul nostro sito, e troverai anche un approfondimento sull’analisi tecnica nel Forex, se vorrai applicare direttamente quelli che sono indicatori, strumenti e segnali più adatti al mercato valutario.

Leggi anche: Guida al trading Forex

Azioni borsa

Il mercato azionario è un altro dei mercati dei quali parliamo molto frequentemente sulle nostre pagine. Siamo davanti ad un mercato sempre molto interessante, anche per chi vuole investire sul breve e sul brevissimo periodo sfruttando al meglio quanto offerto dall’analisi tecnica.

Possiamo dunque andare ad investire al meglio sulle azioni di tutti i principali mercati borsistici europei e non seguendo le indicazioni, i segnali, i trend e le volatilità ottenute proprio con gli strumenti dell’analisi tecnica.

Leggi anche: Guida al trading Azioni

Materie prime

Il mercato delle materie prime è uno dei più interessanti tra quelli che sono attualmente disponibili per chi vuole investire retail.

Tramite le materie prime puoi andare ad investire in oro, argento, platino e rame per citare i metalli più importanti, nonché sul grosso delle materie prime energetiche, come appunto gas naturale, brent e greggio standard, nonché sulle materie prime alimentari, come grano, caffè, cacao, soia, etc.

Anche il mercato delle materie prime può essere ideale per chi va ad investire con il supposto dell’analisi tecnica.

Leggi anche: Guida al trading Commodities

Indici

Gli indici raccolgono, secondo regole predefinite, i migliori titoli di una determinata borsa. Tendono ad essere, mediamente, meno volatili di un singolo titolo azionario, cosa che li rende leggermente meno interessanti per chi vuole investire sul brevissimo periodo.

Ad ogni modo, sfruttando magari la leva finanziaria ed altri tipi di strumenti per moltiplicare l’andamento degli asset, possiamo investire con profitto tramite l’analisi tecnica anche se volessimo operare sugli indici.

Analisi tecnica giornaliera: cos’è e perché può essere utile

Se hai già provato a documentarti per conto tuo per quanto riguarda l’analisi tecnica, ti sarai anche già incontrato con quella che viene comunemente definita come analisi tecnica giornaliera. Si tratta di un’analisi tecnica che in realtà è completamente coincidente con quanto viene fatto e affermato tramite l’analisi classica.

Giornaliera sta soltanto ad indicare quali sono i termini temporali da applicare. Sebbene a molti investitori il termine di 24 ore possa sembrare breve e perentorio, vale la pena di ricordare in questa specifica situazione che l’analisi tecnica è comunque in genere utilizzata su periodi di tempo molto brevi, in genere molto più brevi di 24 ore.

L’analisi tecnica giornaliera è comunque offerta da tutti i migliori brokers online che ti permettono di investire con piattaforme avanzate, ovvero con piattaforme che sono in grado di inserire automaticamente all’interno della loro piattaforma tutti i principali indicatori, segnali, movimenti di trend, momenti e volatilità.

I concetti di base dell’analisi tecnica

Ci sono diversi concetti di base che dovrai imparare a maneggiare con esperienza se vorrai avere successo con l’analisi tecnica. Siamo pur sempre davanti a quella che è un’analisi di tipo squisitamente tecnico, dove appunto conta molto capire quello che si sta leggendo e quello che si sta facendo.

Di seguito troverai una disamina breve di quelli che sono i concetti che devi necessariamente aver ben appreso prima di procedere.

Grafico

Il grafico è lo strumento principe utilizzato dall’analisi tecnica dei mercati per andare ad individuare quelli che sono i momenti giusti per aprire o chiudere una determinata posizione. Il grafico utilizzato è un tipico grafico cartesiano, che su un asse riporta il tempo e sull’altro il prezzo di un determinato asset.

Leggerlo non è difficile: in pochi secondi puoi avere, in un solo colpo d’occhio, tutto quello di cui hai bisogno per capire come si è mosso un determinato bene o un determinato titolo lungo il tempo che hai individuato.

Ci sono anche strumenti ulteriori che possono essere utilizzati per segnalare prezzi, volatilità e altri tipi di grandezze sempre sullo stesso grafico. Tra i più comuni troviamo le candele giapponesi, delle quali parleremo tra pochissimo.

Gli strumenti migliori per l’analisi tecnica di qualunque tipo di titolo

Di seguito passiamo all’analisi di quelli che sono gli strumenti che sono maggiormente utilizzati dagli specialisti per svolgere analisi tecnica su qualunque tipo di asset. Potrai utilizzare quelli che preferisci, o ancora una volta scegliere soltanto quelli che riesci a maneggiare con maggiore maestria.

it Italiano
X